Un’ottima idea per preparare un secondo gustoso ma al tempo stesso leggero è la spigola in padella che richiede pochissimo tempo e passaggi estremamente semplici per cui adatto anche per chi non è esperto in cucina. Inoltre gli ingredienti si possono trovare in un qualsiasi supermercato, negozio commerciale o sono già disponibili in casa. Nello specifico per un piatto adatto per 4 persone sono necessarie 4 spigole di circa 300 g l’una, 350 g di pomodori, una quindicina di olive, un limone, aglio, vino bianco per sfumare, capperi sotto sale e del sale.

Le caratteristiche della carne della spigola sono ottimali per un piatto gustoso e altamente digeribile, il che è certamente importante per chi vuole mantenere anche una certa linea. Da ricordare che la spigola viene conosciuta in gergo anche con il nome di branzino, è dotata di una carne bianca abbastanza consistente. Un piccolo consiglio da tenere bene a mente quando si acquista questo prodotto dei nostri mari è quello di scegliere delle spigole fresche che devono essere state pescate e non allevate. Per valutare la qualità è necessario verificare la consistenza delle carni che devono essere elastiche e sode.

La preparazione della spigola in padella

Il primo passaggio è naturalmente quello di pulire la spigola eliminando tutta quella parte che non è utile nella preparazione. Bisogna squamare il pesce e sciacquarlo sotto l’acqua per poi utilizzare un classico foglio di carta assorbente per eliminare tutti i liquidi in eccesso. A questo punto con un coltello adatto si apre la pancia del pesce e si inserisce al suo interno qualche foglia di alloro insieme a delle fettine di limone tagliate finemente.

Si prende una padella abbastanza grande almeno per inserire un paio di spigole e la si unge con un filo di olio aggiungendo poi uno spicchio di aglio. Si accende il fornello e si lascia per qualche secondo che la padella si insaporisca sulla parte superficiale per poi inserire le spigole posizionate in maniera parallela tra di loro. Si lascia andare in cottura per far rosolare la carne di pesce e di tanto in tanto bisogna girare la spigola per far cuocere correttamente su entrambi i lati. Durante questa fase di cottura in padella occorre aiutarsi con delle spatole da cucina per rivoltare la spigola da un lato e dall’altro senza compromettere la presentazione estetica e la consistenza del piatto finale. Successivamente bisogna aggiungere i pomodorini tagliati in due parti e inseriti sui lati della spigola insieme a tutti gli altri ingredienti quali i capperi sotto sale, le olive e un po’ di sale per aggiustare il gusto secondo le proprie esigenze.

Quando il pesce inizia a prendere quel caratteristico colorito della rosolatura, bisogna sfumare con il vino bianco e chiudere con il coperchio aspettando che trascorrano almeno 4-5 minuti complessivamente. Anche durante questa fase bisogna fare in modo che la cottura avvenga in maniera omogenea su entrambi i lati per cui occorre girare il pesce sempre con l’aiuto della spatola.

Nella fase finale bisogna alzare l’intensità della fiamma per circa 5 minuti senza coperchio e aspettare che la cottura si completi. Un piccolo trucco per capire quando il pesce è pronto per essere impiattato e disgustato a tavola, è quello di controllare il suo occhio che diventa bianco. Quando questo avviene bisogna togliere la padella dal fuoco e iniziare l’impiattamento. A questo punto non resta che portare in tavola e servire magari con una piccola spruzzata di limone per esaltare ulteriormente il sapore delle carni della spigola.

La spigola in padella è una ricetta molto semplice da realizzare. Allo stesso tempo, è una ricetta ricca di gusto e che può essere ideale sia a pranzo che a cena. Buon appetito.