Stai organizzando un pic-nic approfittando dei primi caldi primaverili, o progetti cosa portare con te per il pranzo in ufficio? Oppure ti hanno appena telefonato degli amici che non vedi da tempo, stanno venendo a trovarti e vuoi accoglierli con un aperitivo.

Ma non hai idea di come convertire le verdure nel frigo in un piatto che stuzzichi l’appetito e appaghi le papille gustative, vero? La soluzione ideale è senza dubbio una torta salata, ricetta svuota-frigo per eccellenza che può facilmente essere declinato in finger-food gourmet.

Sfoglia, frolla salata o pasta brisé

Per preparare una torta salata che sia la gioia di grandi e piccini, occorre partire dalla scelta dell’impasto che farà da contenitore per la farcia.

Normalmente si utilizzano la pasta sfoglia o la pasta brisé, non tanto perché siano di facile esecuzione, ma perché nel banco frigo dei supermercati non mancano mai rotoli di impasti già pronti. Fate attenzione a sceglierli secondo la forma, rotonda o quadrata e solitamente indicata in modo evidente. Optate per la sagoma che si adatta alla teglia a vostra disposizione.

Se volete realizzare tutto con le vostre mani, invece, potreste creare una frolla all’olio in poche, semplici mosse. Mettete 300 g di farina in una ciotola, praticate un buco al centro e versatevi un uovo intero più un tuorlo. Iniziate ad amalgamare con i rebbi di una forchetta, per poi aggiungere 100 ml di olio di semi, 100 ml d’acqua e un pizzico di sale. Continuate a mescolare fino a che gli ingredienti non saranno tutti incorporati nella farina, per poi procedere a impastare con le mani.

Trasferite il composto ottenuto su un piano da lavoro, leggermente infarinato, e impastate energicamente per qualche minuto. Ottenuto un panetto liscio e omogeneo, potrete procedere con la preparazione del ripieno della torta, senza che l’impasto abbia bisogno di riposare in frigorifero. Basterà stenderlo tra due fogli di carta da forno per evitare che si appiccichi al mattarello.

Per una frolla più gustosa, sostituite l’olio di semi con 80 ml di olio extravergine d’oliva, e aggiungete all’impasto erbe aromatiche come rosmarino o timo. Questa ricetta si presta anche per la preparazione di biscotti salati o tartine monoporzione.

La ricetta per l’impasto di base

Che vogliate prendere spunto dalla cucina francese, o che siate affezionati alle ricette nostrane, l’idea di base non cambia. Per un ripieno ricco e gustoso, che sappia compattare e sublimare i sapori, è doveroso utilizzare uova e latticini, liquidi o cremosi.

Ovviamente una torta salata realizzata con panna o latte evaporato avrà bisogno di una cottura più prolungata, rispetto a quelle in cui è presente il formaggio fresco spalmabile o la ricotta. Tenetelo in conto se siete di corsa.

Visto che non si tratta di preparazioni che richiedono una certa precisione nelle proporzioni, come invece capita per la pasticceria, vi basta sapere che le uova hanno proprietà addensanti, mentre i latticini rendono più cremosa la preparazione.

Generalmente si usano due o tre uova, mescolate con 200 ml di panna o 300 g di formaggi freschi. A questo composto, che risulterà più soffice se avrete l’accortezza di montare le uova, potete aggiungere un pizzico di sale, una spolverata di pepe e del formaggio grattugiato. Decidete voi quale usare, scegliendo tra Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Emmentaler o groviera. Aggiungete una spolverata sulla torta, prima di infornarla: si formerà una crosticina deliziosa!

Verdure a go-go per svuotare il frigo

Ora che sapete come creare le preparazioni di base, non resta che scegliere gli ingredienti per rendere la vostra torta salata super golosa. Potete dare un’occhiata in dispensa, approfittando di verdure fresche di stagione come carciofi, spinaci, asparagi, carote, zucchine e fagiolini, ma anche il cavolo viola o i pomodori potranno rivelarsi decisamente gustosi.

Date spazio alla fantasia, magari ispirandovi alle ricette della tradizione italiana, senza disdegnare l’aggiunta di cubetti di pancetta rosolata o di prosciutto cotto. Mescolateli alla farcia a base di uova e latticini, creando un mix che includa le verdure, dopo averle sbollentate o passate in padella.

Eccovi alcuni abbinamenti che vi faranno fare un figurone:

  • Carote e zucchine tagliate per il lungo con una mandolina e disposte a cerchi concentrici o a roselline.
  • Formaggio caprino e pomodorini.
  • Spinaci, ricotta e prosciutto cotto, da sostituire con uvetta e pinoli per una variante vegetariana.
  • Cavolo viola, mele e gorgonzola.